Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Farmaexplorer.it

L’allattamento al seno prolungato ed esclusivo riduce il rischio di malattie infettive nell’infanzia


Uno studio ha esaminato le associazioni tra durata dell'allattamento esclusivo al seno e infezioni nel tratto respiratorio superiore, inferiore e nel tratto gastrointestinale durante l'infanzia.

La ricerca era inclusa in Generation R Study, uno studio prospettico di coorte basato sulla popolazione dalla vita fetale in poi in Olanda.

I tassi di allattamento al seno durante i primi 6 mesi ( mai; parziali per meno di 4 mesi, ma non successivamente; parziali per 4-6 mesi; esclusivi per 4 mesi, ma non in seguito; esclusivi per 4 mesi e parziali in seguito ed esclusivi per 6 mesi ) e le infezioni nel tratto respiratorio superiore, inferiore e nel tratto gastrointestinale fino all'età di 12 mesi sono stati valutati con questionari e sono risultati disponibili per 4164 soggetti.

Rispetto ai bambini mai allattati al seno, quelli allattati esclusivamente al seno fino all'età di 4 mesi e parzialmente in seguito hanno mostrato minori rischi di infezioni nel tratto respiratorio superiore, inferiore e nel tratto gastrointestinale fino all'età di 6 mesi ( odds ratio aggiustato, OR=0.65; OR=0.50 e OR=0.41, rispettivamente ) e di infezioni del tratto respiratorio inferiore nel periodo d’età 7-12 mesi ( OR=0.46 ).

Tendenze simili sono state osservate per neonati allattati esclusivamente al seno per 6 o più mesi.

L'allattamento parziale al seno, anche per 6 mesi, non ha portato a un rischio significativamente più basso di queste infezioni.

L'allattamento esclusivo al seno fino all'età di 4 mesi e parziale in seguito è risultato associato a una riduzione significativa della morbilità respiratoria e gastrointestinale nei neonati, e queste osservazioni sono a sostegno di strategie di politica sanitaria atte a promuovere l'allattamento al seno per almeno 4 mesi, ma preferibilmente per 6 mesi, nei Paesi industrializzati. ( Xagena2010 )

Duijts L et al, Pediatrics 2010; 126: e18-25


Inf2010 Pedia2010 Gyne2010 Gastro2010



Indietro