Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Neurobase.it

Limiti all’impiego dei fluorochinoloni nei bambini


I fluorochinoloni sono antibiotici ampiamente impiegati nel trattamento di diverse malattie infettive negli adulti.

L’uso di questi farmaci nei bambini è limitato a causa della tossicità a livello dell’articolazione/cartilagine indotta dai fluorochinoloni.
Questa tossicità è stata principalmente osservata in studi su animali giovani.

I fluorochinoloni sono stati impiegati con successo nei bambini immunocompromessi ed anche in coloro che presentavano infezioni Gram-negative poliresistenti ( tra cui le infezioni enteriche poliresistenti causate da Salmonella e Shigella spp ).

I fluorochinoloni hanno dimostrato di essere efficaci e ben tollerati nel trattamento di casi complicati di otite media acuta.

Sono stati descritti casi di Streptococcus pneumoniae con ridotta sensibilità ai fluorochinoloni.

Non è emersa alcuna arteropatia associata all’impiego dei fluorochinoloni nei bambini.

Ad eccezione della fibrosi cistica e delle infezioni minaccianti la vita, l’uso dei fluorochinoloni nei pazienti in età pediatrica dovrebbe essere limitato alla meningite neonatale da Gram-negativi, alle infezioni da Salmonella e Shigella spp, all’otite media acuta suppurativa e ad alcuni casi di otite media acuta complicata.
L’impiego dei fluorochinoloni nei bambini, in modo particolare nelle infezioni delle basse vie aeree, acquisite in comunità, potrebbe favorire lo sviluppo di resistenza pneumococcica.( Xagena2006 )

Leibovitz E, Curr Opin Pediatr 2006; 18: 64-70


Pedia2006 Inf2006 Farma2006


Indietro