Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Pneumobase.it

Rischio di cicatrici renali nei bambini con una prima infezione del tratto urinario


Il rischio di cicatrici renali in bambini con infezione del tratto urinario non è stato studiato in modo sistematico.

È stata condotta una revisione sistematica della letteratura per valutare la prevalenza di anomalie renali acute e croniche negli esami per immagine nei bambini dopo infezione iniziale del tratto urinario.

Sono stati selezionati gli studi che hanno riportato i dati relativi alla prevalenza nella fase acuta ( inferiore o uguale a 15 giorni ) o nelle scansioni renali DMSA ( scintigrafia renale 99mTc acido dimercaptosuccinico ) di follow-up ( superiore a 5 mesi ) in bambini di età compresa tra 0 e 18 anni dopo un’infezione iniziale del tratto urinario.

Dei 1533 articoli identificati, 325 sono stati inclusi nella revisione; 33 studi hanno incontrato i criteri di inclusione.

Tra i bambini con un episodio iniziale di infezione del tratto urinario, il 57% ha mostrato cambiamenti consistenti con pielonefrite acuta nella scansione renale DMSA nella fase acuta, e il 15% presentava segni di cicatrici renali nella scansione DMSA di follow-up.

I bambini con reflusso vescico-ureterale hanno mostrato una probabilità significativamente maggiore di sviluppare pielonefrite ( rischio relativo [ RR ]: 1.5 ) e cicatrici renali ( RR=2.6 ) rispetto ai bambini senza reflusso.

I bambini con reflusso vescico-ureterale di grado uguale o superiore a III hanno mostrato maggiore probabilità di sviluppare cicatrici rispetto ai bambini con reflusso di grado inferiore ( RR=2.1 ).

In conclusione, i valori di prevalenza emersi da questo studio hanno fornito una base per un approccio basato sulle dati della gestione di bambini con questa condizione comune. ( Xagena2010 )

Shaikh N et al, Pediatrics 2010; 126: 1084-1091



Pedia2010 Uro2010 Nefro2010



Indietro