XagenaNewsletter
Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it

Trattamento farmacologico dell’emicrania nei bambini e negli adolescenti


L’American Academy of Neurology e la Child Neurology Society hanno pubblicato le nuove lineeguida per il trattamento dell’emicrania nei pazienti in età pediatrica.

L’emicrania è comune nei bambini.

L’età media di insorgenza è di 7 anni per i maschi e di 11 per le femmine.

La frequenza degli attacchi di emicrania aumenta nel corso dell’adolescenza.

Si stima che l’8-23% dei bambini di età compresa tra gli 11 ed i 15 anni abbia sofferto di emicrania.

L’Ibuprofene ed il Paracetamolo, noto anche come Acetaminofene, sono risultati farmaci sicuri ed efficaci nel trattamento dell’emicrania dei bambini e degli adolescenti.

Negli adolescenti, il Sumatriptan spray nasale è ritenuto sicuro ed efficace.
Tuttavia nessuno dei triptani per os è risultato efficace nel trattamento dell’emicrania nei pazienti in età pediatrica.

Non c’è evidenza per raccomandare l’impiego preventivo dei seguenti farmaci: Ciproeptadina , Amitriptilina, Divalproato sodico, Topiramato, Levetiracetam.

Esistono dati contrastanti riguardo al Propranololo e al Trazodone nella prevenzione dell’emicrania, e non ne viene raccomandato l’uso.

L’emicrania nei bambini e negli adolescenti è generalmente ereditaria.
Lo stress, l’ansia, la depressione, le cause ambientali ed i fattori alimentari possono precipitare o aggravare gli attacchi emicranici.( Xagena2004 )

Fonte: Neurology, 2004

Pedia2004 Farma2004


Indietro