Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Mediexplorer.it

Anticoagulazione nel tromboembolismo venoso associato al tumore pediatrico: analisi per sottogruppi di EINSTEIN-Jr


Il trattamento anticoagulante del tromboembolismo venoso ( VTE ) associato al tumore pediatrico non è stato valutato in modo prospettico.
La gestione dell'anticoagulazione per il tromboembolismo venoso associato al tumore è spesso messa in discussione dalle interazioni farmacologiche e dalle interruzioni del trattamento.

In totale 56 dei 500 bambini ( 11.2% ) con tromboembolismo venoso che hanno partecipato al recente studio randomizzato EINSTEIN-Jr avevano il tumore ( malignità ematologica, 64.3%, tumore maligno solido, 35.7% ).

I bambini sono stati assegnati a Rivaroxaban ( Xarelto ) orale a dose terapeutica aggiustata per il peso corporeo ( n=40 ) o anticoagulazione standard con eparine, con o senza antagonisti della vitamina K ( n=16 ), e hanno ricevuto una mediana di 30 farmaci concomitanti. Sulla base di campioni di sangue allo stato stazionario, i parametri farmacocinetici ( PK ) di Rivaroxaban sono stati derivati ​​utilizzando il modello PK di popolazione.

Durante i 3 mesi di trattamento, non si sono verificati tromboembolismo venoso ricorrente o sanguinamenti maggiori e l'imaging ripetuto a 3 mesi ha mostrato una ricanalizzazione venosa completa o parziale in 20 e 24 dei 52 bambini valutabili ( 38.5% e 46.2%, rispettivamente ).

Il trattamento anticoagulante è stato interrotto 70 volte in 26 bambini ( 46.4% ) a causa di trombocitopenia, procedure invasive o eventi avversi, per un periodo individuale medio di 5.8 giorni. La terapia anticoagulante è stata ripresa a dosi terapeutiche e non è stata associata a complicanze trombotiche o emorragiche.

Le esposizioni a Rivaroxaban sono state comprese nell'intervallo di esposizione degli adulti e simili a quelle osservate nei bambini con tromboembolismo venoso che non avevano tromboembolismo venoso associato al tumore.

Rivaroxaban e gli anticoagulanti standard sono apparsi sicuri ed efficaci e sono stati associati a un ridotto carico di coaguli nella maggior parte dei bambini con tromboembolismo venoso associato al tumore, compresi quelli che hanno interrotto il trattamento con anticoagulanti.
Le esposizioni a Rivaroxaban sono state all'interno dell'intervallo di esposizione degli adulti nonostante un uso significativo di polifarmaci. ( Xagena2022 )

Palumbo JS et al, Blood Adv 2022; 6: 5821-5828

Emo2022 Onco2022 Pedia2022 Farma2022



Indietro